È morto il giornalista Giampaolo Pansa, aveva 84 anni - Nicolo Mardegan

È morto il giornalista Giampaolo Pansa, aveva 84 anni

È morto il giornalista Giampaolo Pansa, aveva 84 anni

Addio a Giampaolo Pansa, il cronista papà del “Bestiario”. Nato a Casale Monferrato, 84 anni, è stato uno dei giornalisti italiani più seguiti dai lettori italiani. Firma eccellente e impavida, lo ricordiamo con un sorriso e le sue parole al ritorno al Corriere della sera, per cui aveva iniziato a riscrivere a settembre : «Credo di essere il cronista che ha lavorato per più giornali: ma sono ancora qui, a rompere le scatole». Come Pansa riuscì a portare alla luce verità storiche con coraggio e caparbietà, così dobbiamo prendere esempio noi e lavorare sempre con audacia

Nicolò Mardegan

«Scrivo da un paese che non esiste più». Quando sul banco di Giulio De Benedetti arrivò l’attacco del ragazzo che aveva assunto alla Stampa e mandato sul primo servizio importante — la tragedia di Longarone, il disastro del Vajont —, il mitico direttore capì che con Giampaolo Pansa non aveva sbagliato. «Avevo un figlio. Me l’hanno ucciso». Poi Giampaolo — dopo un’esperienza al Giorno e il ritorno alla Stampa — passò al Corriere, e per il nostro giornale intervistò il padre di Alceste Campanile, smascherando un ignobile montatura: il militante di sinistra era stato rapito e assassinato non dai fascisti ma dai «compagni» di Potere operaio.

Continua a leggere su IlCorriere.it